Nonostante manchino ancora alcune settimane al debutto ufficiale dell’estate, il caldo e l’afa, in queste ore, stanno colpendo tutta l’Italia e le alte temperature potrebbero non cedere almeno fino a domenica prossima. Fino a domenica prossima, infatti, sulla penisola potrebbero registrarsi temperature superiori ai trenta gradi, con una media di quattro/sei gradi in più rispetto a quella solita stagionale. Colpa soprattutto dell’anticiclone africano, proveniente dal Sahara e anche della stabilità atmosferica persistente accompagnata dall’umidità. Nelle ore più calde della giornata, quest’ultima sarà presente fino al 60 per cento.

Nel corso di questa settimana, a causa del caldo e dell’afa, l’Italia vivrà dunque un lungo anticipo d’estate. A far salire il grado di umidità soprattutto la mancanza di venti che caratterizzerà i prossimi giorni. A parte questo, però, gli esperti non escludono fenomeni instabili sui rilievi delle Alpi e poi degli Appennini.

Qualche numero sulle temperature che si stanno registrando a causa dell’afa? Nella giornata odierna la più calda è stata Bolzano (con 32 gradi). Seguono poi nella classifica delle città con più caldo e afa Milano, Verona, Brescia e Firenze con 31 gradi. Roma e Sassari hanno invece fatto registrare una temperatura massima di 29 gradi.