Ancora un episodio di bullismo. Un ragazzo, infatti, è stato picchiato da tre bulli in un paese alle porte di Napoli: la vittima ha 13 anni e stava rientrando a casa quando è stato aggredito da alcuni coetanei. A denunciare l’accaduto è il padre del 13enne che ha pubblicato sui social la foto del volto tumefatto del figlio affinché gli autori del pestaggio “non la passino liscia”. Stando alle prime indiscrezioni, i tre lo avrebbero prima preso in giro e poi aggredito procurandogli contusioni definite guaribili in pochi giorni.

Aggredito dai bulli, prima lo hanno preso in giro

La vittima è tornata a casa, in lacrime, raccontando tutti ai suoi genitori che subito lo hanno portato in caserma a sporgere denuncia. I carabinieri hanno avviato le indagini e il padre della vittima ha pubblicato la foto del figlio picchiato perché ciò che è successo a lui “non accada più a nessuno”. “Quello che è successo al piccolo, schernito e malmenato da un gruppo di coetanei è gravissimo e deve far riflettere tutti noi. A lui e alla sua famiglia va tutta la mia solidarietà e vicinanza. Come istituzioni, insieme alle scuole e alle famiglie, dobbiamo essere in prima linea per combattere la triste piaga del bullismo ed insegnare ai nostri ragazzi di ripudiare la vile logica del branco e della violenza”, queste le parole del sindaco della cittadina in cui abita la giovane vittima.