Un uomo di sessantadue anni è stato aggredito a Milano, questa mattina, in via Chiesa Rossa. La vittima, di origini catanesi, ha ricevuto un colpo alla testa, di spalle, che è stato provocato utilizzando una mattonella di cemento ricavata dalla strada. Ad aggredirlo un ragazzo marocchino di ventisei anni, già noto per i problemi psichici di cui soffrirebbe e che da tempo ormai sarebbe in cura con psicofarmaci.

L’uomo colpito, in condizioni che sono apparse subito gravi, è stato immediatamente soccorso dal personale medico del 118 e condotto presso il Policlinico, dove sarebbe attualmente ricoverato e in pericolo di vita. A provocare il gesto non vi sarebbe stata nessuna causa: la vittima avrebbe avuto solo la sfortuna di trovarsi al posto sbagliato al momento sbagliato poiché il giovane avrebbe potuto colpire chiunque in quel momento.

Vittima e aggressore, tra l’altro, abiterebbero nello stesso palazzo. Dopo il tragico fatto, il ragazzo ha cercato di sfuggire alla cattura nascondendosi nella propria abitazione. Il ventiseienne è stato però raggiunto e arrestato dai carabinieri di Milano.