Abu Bakr Al-Baghdadi, considerato ormai da tempo come il Califfo del Nuovo Stato Islamico, sarebbe morto nel corso di un raid aereo effettuato dagli alleati sulla città siriana di Raqqa. La notizia è ovviamente ancora priva di ufficialità e non vi sarebbero riscontri e al momento si sa soltanto che a riportarla è stato il sito Alalam, che avrebbe in realtà citato come fonte l’agenzia iraniana Abna che a sua volta avrebbe ripreso la notizia dall’agenzia di stampa pro Isis Al-Amaq.

Se questa possa essere l’ennesima notizia poi smentita sulla morte di Al-Baghdadi è ancora presto per saperlo. Dalle prime informazioni (tutte da confermare), sembrerebbe che il Califfo del Nuovo Stato Islamico sia deceduto la scorsa domenica mattina, nel corso del quinto giorno di Ramadan per i fedeli islamici.

La conferma dell’avvenuta morte di Al-Baghdadi dovrebbe arrivare dal comando delle forze di coalizione e almeno per il momento ciò non è avvenuto. La cautela è d’obbligo perché anche in passato erano giunte notizie circa la presunta morte del leader jihadista o di un suo ferimento, anche piuttosto grave: tutte successivamente smentite. Ad ottobre 2015 era invece giunta, e poi confermata, la notizia dell’avvenuta uccisione del vice di Al-Baghdadi, Fadhil Ahmad al-Hayali.