Tragedia nella notte ad Alba Adriatica, dove un ragazzo di 22 anni, Manuel Spinelli, è stato accoltellato davanti alla taverna Wolf, da cui era appena uscito con un gruppo di amici.

Il giovane morto in seguito alle ferite riportate all’occhio sinistro e al torace: all’improvviso una vettura si è fermata all’angolo tra viale Mazzini e il lungomare Marconi, e dall’auto sono scesi alcuni uomini che hanno preso a menare fendenti all’impazzata.

Le indagini condotte dai carabinieri della compagnia di Alba Adriatica, coordinati dal magistrato di turno Davide Rosati, si stanno concentrando sul movente passionale. Per gli inquirenti si tratterebbe di un omicidio dovuto a una vendetta per una ragazza contesa.

Quest’ultima infatti sarebbe l’attuale compagna del ragazzo fermato e la ex fidanzata del ragazzo ucciso, di etnia rom. Non sono ancora però esclusi altri moventi, tra cui il regolamento di conti dovuto ad altre situazioni pregresse.

Prima del ferimento vero e proprio i testimoni hanno riferito di una scazzottata, alla fine della quale qualcuno ha estratto un coltello. Spinelli è stato trovato dai soccorsi riverso in un lago di sangue: purtroppo inutile il suo viaggio in ospedale effettuato dalla Croce Rossa di Giulianova, dato che è morto non appena arrivato al pronto soccorso.

Nel frattempo è stato bloccato un albanese di 27 anni, tra i maggiori sospettati nel delitto.