Il ministro dell’Interno Angelino Alfano comunica che è stato espulso dal Paese l’imam di Andria accusato di terrorismo e scarcerato 15 giorni fa. Si tratta di un uomo tunisino di 49 a capo della moschea di Andria che è sospettato dai Ros di reato di associazione con finalità di terrorismo internazionale. Il Ministro Alfano sottolinea: “Oggi pomeriggio è stato espulso un altro imam, su esecuzione del provvedimento da me firmato. Dal gennaio del 2015 sono 9 gli imam espulsi, 27 dal 2003″. L’imam espulso “Era stato scarcerato lo scorso 15 luglio in seguito a una sentenza di Cassazione che aveva annullato la condanna precedente” si legge dal comunicato del Ministero dell’Interno.

Sono state intensificate anche le misure di sicurezze in porti e aeroporti dopo che il Copasir ha comunicato la possibilità che alcuni terroristi internazionali siano entrati in Italia attraverso i barconi dei migranti. I controlli aumentano i tempi di accesso ai mezzi e creano qualche rallentamento, necessario, alle operazione di imbarco.