In occasione della settima edizione del Festival Internazionale del Film di Roma, arriva a raccontare le seconde generazioni la pellicola ‘Alì ha gli occhi azzurri’.

Il film vede Nader Sarhan, 19 anni, figlio di egiziani e italiano, protagonista di una pellicola che racconta le difficoltà che possono incontrare i ragazzi di seconda generazione divisi tra le tradizioni imposte dai genitori e la voglia di integrarsi e vivere secondo quelle invece previste dal paese ‘ospitante’.

In questa pellicola, scritta da Filippo Gravino e con la regia di Claudio Giovannesi, il protagonista a Nader, un sedicenne scappato di casa dopo che la sua famiglia, rigidamente musulmana, gli ha manifestato il suo totale dissenso nei confronti della relazione che il protagonista ha con una ragazza italiana.

I protagonisti di questa vicenda sono realmente i genitori e la fidanzata di Nader che ci tiene a sottolineare che “le persone dovrebbero essere giudicate per ciò che sono, non per il posto da cui provengono”.

Intanto in Italia è ancora aperto il dibattito riguardante la cittadinanza ai figli di genitori immigrati.