Il bando per la manifestazione di interesse per Alitalia arriverà a stretto giro di posta. A farlo sapere è lo stesso commissario della compagnia aerea italiana Enrico Laghi, durante la conferenza stampa organizzata per presentare ai giornalisti i commissari straordinari da poco nominati. “Contiamo di rispettare il termine di 15 giorni dal 2 maggio [...] (i bandi ndr) saranno ad ampio spettro con tempi stretti, per aprire la data room orientativamente a metà giugno”.

Per quanto riguarda il prestito di 600 milioni di euro elargito dallo Stato, Laghi dichiara: “E’ già stato disposto dalla Ragioneria generale dello Stato il pagamento della prima tranche. [...] anche grazie a questo pagamento stiamo operando in continuità”. Attualmente alla finestra non si è ancora affacciato nessuno, almeno stando alle parole del commissario straordinario Luigi Gubitosi, che però afferma di voler assumere un advisor: “tra oggi e domani stiamo invitando gli advisor ad un beauty contest e nel giro di qualche giorno avremo identificato l’advisor”.

Il commissario straordinario Stefano Paleari sottolinea invece l’importanza di pianificare una linea programmatica chiara per la società. “In questo momento – spiega Paleari – è in fase di svolgimento la valutazione dei piani industriali esistenti, che durerà 4-6 settimane, quindi entro giugno sarà effettuata la verifica dei piani esistenti”.