Come annunciato, il bando per la manifestazione di interesse, non vincolante, relativo alla cessione di Alitalia è stato pubblicato ieri sera. Ad annunciarlo la stessa compagnia aerea italiana tramite una nota: “Il testo del bando e’ disponibile sul sito corporate.alitalia.it. I soggetti interessati avranno tempo fino al 5 giugno 2017 per presentare le manifestazioni di interesse”.

I Commissari straordinari di Alitalia – si legge nel comunicato stampa sul sito ufficiale -, ricevuta l’autorizzazione dal ministero dello Sviluppo Economico, hanno proceduto oggi alla pubblicizzazione del ‘Bando per la raccolta di manifestazioni di interesse’ non vincolanti, in conformità con quanto previsto dal decreto legge numero 55, del 2 maggio 2017, volto all’avvio della prima fase della procedura di Amministrazione Straordinaria.

Il testo del bando è disponibile sul sito corporate.alitalia.it. I soggetti interessati avranno tempo fino al 5 giugno 2017 per presentare le manifestazioni di interesse.

Manifestazione di interesse

Il soggetto istante sarà invitato a proporre i contenuti del possibile programma di recupero dell’equilibrio economico dell’attività imprenditoriale delle Società in AS che i Commissari Straordinari devono predisporre ed attuare, ai sensi dell’articolo 54 del D.Lgs 270 (il Programma) per quanto di proprio interesse.

E il programma di recupero potrà realizzarsi in tre modi:

- tramite cessione unitaria dei complessi aziendali dell’impresa con la prosecuzione dell’esercizio dell’impresa stessa (il “programma di cessione dei complessi aziendali”);

- tramite la ristrutturazione economica e finanziaria dell’impresa sulla base di un programma di risanamento (il “programma di ristrutturazione”);

- tramite la cessione di complessi di beni e contratti dell’impresa con la prosecuzione dell’esercizio dell’impresa stessa (il “programma di cessione di beni e di contratti”)

Aperte soluzioni tramite cordate, come si legge nel bando: Possono manifestare interesse alla presentazione delle Proposte imprese individuali o in forma societaria (ritenute tali in base alla legge dello Stato di appartenenza) di qualsiasi nazionalità, sia singolarmente sia congiuntamente con altre imprese individuali o in forma societaria (le Cordate) in possesso della necessaria idoneità e competenza per elaborare le Proposte conformemente agli Indirizzi di cui al precedente paragrafo 2.2 in ragione dell’attività svolta e/o delle esperienze maturate e/o della capacità finanziaria.

Ai soggetti ammessi sarà comunque consentito, nel corso della Procedura, costituire e/o modificare Cordate – anche unendosi a soggetti che non abbiano manifestato interesse ai  sensi del presente Invito – secondo termini e modalità che saranno successivamente comunicati nelle ulteriori fasi della procedura.