Sono state evacuate circa 200 persone dopo che presso il tribunale di Monza è scattato un allarme bomba.

Dipendenti, giudici, magistrati, cancellieri, avvocati, detenuti, imputati e membri delle forze dell’ordine hanno dovuto lasciare i tre palazzi della struttura mentre erano nel pieno dell’esercizio delle loro funzioni.

L’area è stata setacciata per ore da carabinieri e artificieri, con l’ausilio di cani antibomba, dopo che una telefonata minatoria anonima ha lanciato l’allarme.

L’inizio delle operazioni di evacuazioni si è avuto alle 9.30, quando tutti i presenti hanno iniziato a radunarsi in piazza Garibaldi. Tra i processi in corso durante l’evacuazione anche uno a carico di due imputati accusati di fare parte di una cosca della ‘ndrangheta.

Analogo allarme questa mattina anche a Torino, nella zona della stazione di Porta Nuova, dove un trolley abbandonato a una pensilina degli autobus ha provocato il panico.

L’allarme ha fatto intervenire le forze dell’ordine e gli artificieri: chiusa anche la metropolitana vicina, traffico deviato per ragioni di sicurezza, mentre si procedeva alle operazioni di disinnesco.

Il robot incaricato ha fatto brillare la valigia alle 11, ma al suo interno non sono stati trovati che vestiti.