L’allarme Fipronil torna di attualità in Italia, dove, nelle ultime ore, sono state trovate migliaia di uova contaminate.

Un caso è stato registrato in Sardegna, nel cagliaritano, dove lo stesso allevatore ha lanciato l’allarme dopo aver ricevuto una segnalazione da parte del supermercato a cui ha venduto le sue uova. Ora le uova verranno analizzate da una società. Si stanno ancora aspettando i risultati. Informata anche l’azienda sanitaria di Cagliari.

Altri casi anche in Calabria, a Catanzaro, dove un controllo a campione ha rivelato una partita di uova contaminate dal Fipronil. Anche in questo caso sono in atto le analisi del caso.

Ricordiamo che il Fipronil è un insetticida ad ampio spettro utilizzato in Belgio e in Olanda all’interno degli allevamenti intensivi e che si tratta di un prodotto vietato dall’Unione europea per via della sua tossicità. Solo grandi quantità di uova contaminate possono fortunatamente arrecare danni rilevanti alle persone, mentre piccole quantità potrebbero causare dolori all’addome, nausea e vomito.