Temperature in picchiata e temporali, la morsa del maltempo si è abbattuta o si sta abbattendo in queste ore su gran parte del territorio italiano. Ad essere colpiti, in particolare, il Settentrione e il Centro, con perturbazioni che dovrebbero alternarsi almeno fino a venerdì 28 aprile. Ed è proprio il Settentrione a dover sopportare i disagi principali perché gli esperti hanno annunciato una massa di acqua piuttosto copiosa, che potrebbe abbattersi soprattutto nei settori prealpini e alpini.

Il maltempo iniziato mercoledì 26 durerà quindi almeno fino alla giornata del venerdì successivo. Piogge molto forti e temporali si stanno abbattendo e continueranno ad abbattersi nelle prossime ore sui settori montuosi della regione Lombardia ma anche sul Triveneto. A partire da giovedì 27 aprile la pioggia forte arriverà anche in Toscana e nel Lazio. Attesi anche venti piuttosto intensi.

Nelle zone a rischio idrogeologico è massima l’allerta per le possibili conseguenze che le piogge abbondanti e il maltempo potrebbero portare. Si temono, in particolare, frane e allagamenti ma anche improvvisi smottamenti del terreno. Il rischio idrogeologico sembra essere aumentato dal fatto che nelle zone soggette a tali fenomeni non piove ormai da molto tempo e i terreni risultano aridi e quindi maggiormente soggetti a fenomeni estremi.