Cade la poggia in una sera d’estate dal profumo autunnale. E si perdono e si confondono le note di una canzone lontana.

Eppure due anime libere sanno come trovarsi, anche nel buio della notte.

Questo racconta, attraverso le sue immagini volutamente sporche, Rain on, il corto firmato da Vittorio Bongiorno per Allegri.

La maison italiana ha così voluto rendere omaggio al suo capo iconico per eccellenza, quello stesso impermeabile che ha portato il brand a divenire conosciuto in tutto il mondo.

Location scelta per il corto non può che essere Vinci, il cuore da cui tutto prese vita: è infatti dal paese di Leonardo che circa quarant’anni fa iniziò l’avventura di Allegri.

A dare corpo alla visione che anima la maison sono il compositore Stephen Ridley e l’eterea Ana Caterina Morariu, in un susseguirsi di immagini in bianco e nero che sembrano quasi far respirare il profumo della pioggia che si perde sull’asfalto, in un turbinio di sensazioni che culminano nello stupore di un incontro in realtà atteso.

Merito questo anche della musica originale firmata dallo stesso Ridley, compositore inglese evocativo e coinvolgente.

Cura sartoriale unita all’innato senso del gusto italiano: questa è la chiave del successo di Allegri, celebrata in un corto dai toni sofisticati.

E non c’è allora da stupirsi se, nel corso degli anni, tante sono state le eccellenze della moda, da Armani a Viktor&Rolf, che hanno collaborato con il brand da Vinci.