Massimiliano Allegri reputa la Juventus un gradino sopra

Non avreanno fatto piacere ai molti tifosi rossoneri le parole del proprio allenatore Massimiliano Allegri, il tecnico del Milan posiziona la propria squadra un gradino sotto i bianconeri ma promette una dura lotta per contendergli il titolo di campione d’Italia.
Massimiliano Allegri analizza l’inizio della passata stagione e dichiara proprio alla vigilia della sfida con i bianconeri nel trofeo Berlusconi: “La Juventus è favorita, più di quanto non lo fossimo noi un anno fa. Hanno vinto lo scudetto e hanno fatto un buon mercato con ottimi investimenti. Hanno speso 50 milioni e continuano a spendere. Sono un gradino avanti a Inter, Roma, Napoli e Milan. Questo non vuol dire che non lavoreremo tutti i giorni per migliorarci e centrare traguardi importanti. Possiamo andare incontro a difficoltà come possiamo fare un’ottima stagione. Ma a me piace essere concreto, senza sognare o raccontare favole”.
Il tecnico rossonero paral anche delle cessioni di Thiago Silva e Ibrahimovic al Paris Saint Germain : “Fanno fede le parole di Berlusconi a fine luglio. Il momento di generale difficoltà economica rende difficili gli investimenti nel calcio in Italia. Senza dimenticare il fair-play voluto dall’Uefa. La società ha fatto una scelta giusta dal punto di vista finanziario. E noi dobbiamo adeguarci non perdendo di vista gli obiettivi possibili di quella che rimane una buona squadra. Chiaro che accetto questo discorso, altrimenti me ne sarei andato via”.
Massimiliano Allegri ha speso anche due parole su Antonio Cassano e il possibile scambio con il nerazzurro Pazzini, ha confermato che il mercato ancora non è chiuso e tutto può accadere.