Il bel tempo sta per lasciare l’Italia è già da domani è previsto un aumento della nuvolosità, cui poi seguiranno piogge intense dalla giornata di martedì. L’allerta meteo è particolarmente incentrata sulla regione Liguria, che nelle settimane scorse è stata interessata da intensi fenomeni che hanno poi causato l’alluvione nella città di Genova. La situazione sarà monitorata anche in Lombardia, Piemonte e Valle d’Aosta, altre regioni in cui potrebbero verificarsi delle situazioni critiche.

Da martedì 4 novembre il maltempo potrebbe dunque interessare soprattutto la parte più occidentale della nostra Penisola, lungo un arco di tempo che potrebbe durare anche per 48 ore. Sono previsti anche intensi venti di Scirocco, che soffieranno con raffiche di oltre 80/90 chilometri orari sul Mar Tirreno e sulla Sardegna. I meteorologi non escludono che nelle Regioni più a rischio idrogeologico, come Liguria e Piemonte, possano verificarsi situazioni di emergenza, con picchi pluviometrici superiori a 60/70 millimetri in meno di sei ore di pioggia.

Piogge e rovesci intensi non risparmieranno neppure la Toscana e il Friuli Venezia Giulia. Mercoledì la perturbazione potrebbe spostarsi anche su Lazio, Sardegna, Calabria e Sicilia. La fascia che dovrebbe invece essere risparmiata dall’ondata di maltempo è quella del medio versante adriatico, in cui potrebbero verificarsi episodi più occasionali.

(photo credit by: Infophoto)