La nostra penisola non viene abbandonata dal maltempo. Il ciclone Medea non vuole abbandonare l’Italia. Anzi. Già in giornata è prevista una nuova perturbazione che porterà piogge soprattutto nel Centro e nel Nord Italia – ma anche in Meridione. La nuova ondata dovrebbe colpire soprattutto il Nordest per poi spostarsi da venerdì soprattutto al Centro e al Sud, mentre al Nord la situazione dovrebbe migliorare per l’arrivo di venti freddi che provocheranno una riduzione delle temperature.

Insomma, il ponte dell’Immacolata non si presenta sotto i migliori auspici. L’8 dicembre dovrebbe vedere l’arrivo di venti russi che determineranno al Nord la discesa della temperatura sotto lo zero quasi ovunque. Mercoledì prevista neve in quasi tutto il Nord, anche in pianura. Scenario simile anche per gli Appennini – ma sopra i 660 metri.

A parte il quadro generale, bisogna anche rilevare che nel Lazio c’è un’allerta meteo. Il Centro Funzionale Regionale ha pubblicato una nota in cui “rende noto che il Dipartimento di Protezione Civile ha emesso un Avviso di condizioni meteorologiche avverse per le successive 24 ore. Si prevedono sul Lazio ‘precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di ventò. Il Centro Funzionale Regionale ha emesso inoltre un Avviso di criticità idrogeologica nelle Zone di Allerta del Lazio: codice arancione nelle zone Bacini Costieri Nord, Roma, Bacini Costieri Sud e Bacino del Liri; codice giallo nel Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti e Aniene“.

Su questo tema è intervenuta anche la Regione Lazio, ricordando che “per ogni emergenza è possibile fare riferimento alla Sala Operativa Permanente al numero 803.555“. Se avevate programmi per questo ponte, forse è meglio rinviarli a tempi migliori.

(photo credit by Infophoto)