Ancora un allarme terrorismo in Francia e ancora nella capitale del Paese, Parigi. La polizia ha infatti arrestato un ragazzo di appena quindici anni, fermato nella zona del ventesimo arrondissement, verso le ore sei di questa mattina. Secondo la polizia, che al momento tiene in custodia il ragazzo, il giovane si sarebbe proposto per compiere un’azione di tipo terroristica.

Sempre secondo quanto si è appreso, il ragazzo, non noto alle forze dell’ordine, sarebbe stato in contatto con il jihadista francese Rachid Kassim e secondo la Direzione Generale della Sicurezza Interna sarebbe stato in procinto di procurarsi un’arma. Per compiere il suo presunto atto di terrorismo, il quindicenne avrebbe utilizzato molto probabilmente un coltello. Altri particolari non sarebbero però stati resi noti, anche perché, in tutta evidenza, probabilmente non si conosce di più in merito ai suoi presunti obiettivi.

Non si tratta comunque del primo adolescente che la polizia francese ferma per allerta terrorismo: era già accaduto qualche giorno fa, sabato 10 settembre, quando gli agenti avevano fermato un ragazzino quindicenne sospettato di avere legami sempre con Kassim. Il Ministero dell’Interno francese, Bernard Cazeneuve, ha poi sottolineato come l’Isis stia cercando di arruolare ragazzi sempre più giovani (probabilmente anche perché non noti all’Intelligence).

Rachid Kassim avrebbe dunque un certo seguito in Francia e sarebbe noto per il suo ruolo di reclutatore di eventuali attentatori. Secondo quanto si apprende, Kassim sarebbe attivo sia in Siria sia in Iraq e utilizzerebbe Telegram per lanciare i suoi messaggi (sfruttando anche il fatto che l’app consente di inviare messaggi criptati). L’uomo sembrerebbe essere legato anche agli ultimi atti di terrorismo che si sono verificati in Francia.