Gargano ancora sotto la morsa del maltempo, che ha causato pesanti disagi e anche una vittima, Antonio Facenna, di 24 anni. Il corpo dell’allevatore di Vico del Gargano è stato recuperato dopo tre giorni, presso la foce del lago di Varano, a poca distanza dalla sua auto. Il giovane era stato travolto dalla furia del maltempo mentre si stava recando nella sua masseria, per controllare che il nubifragio non avesse arrecato danni.

Resta tuttora disperso, a Peschici, un uomo di 70 anni. E proprio la zona di Peschici è stata tra le più colpite e danneggiate dall’alluvione: la pioggia ha fatto esondare numerosi canali, travolgendo poi campeggi e strutture turistiche e facendo finire in mare aperto camper, roulotte e macchine. Insieme a Peschici, completamente ricoperta dal fango, le zone più colpite sono state quelle di Vieste, Rodi Garganico, Vico del Gargano, Carpino, San Marco in Lamis e San Giovanni Rotondo.

Una situazione che non si registrava da ottant’anni, come hanno dichiarato ieri il prefetto di Foggia Luisa Latella e l’assessore regionale alla protezione Civile Guglielmo Minervini, durante una conferenza stampa. Oggi il capo della Protezione Civile Franco Gabrielli e il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola visiteranno le zone colpite dal maltempo.

(foto credit: Twitter)