E’ successo alle 10.45 del 7 marzo quando Alviero Martini, noto stilista di moda di 67 anni, è stato aggredito in strada da tre uomini di origine straniera mentre stava camminando in una via di Milano. I tre aggressori, stando alle prime ricostruzioni, avevano un accento dell’est Europa ed erano armati di coltellino. Così hanno chiesto ad Alviero Martini di consegnarli immediatamente il suo portafogli – contenente 100 euro – oltre ad un braccialetto d’oro e una borsa che conteneva ben 20 orologi di valore che lo stilista di moda stava portando a riparare.

Aggredito a Milano, sottratto braccialetto d’oro e 100 euro

Non solo lo spavento ma anche la violenza fisica. Prima di presentare la querela ai carabinieri, Alviero Martini si è recato in ospedale per le cure del caso: ha riportato, infatti, un livido sul polso provocato probabilmente dal coltellino che i tre malviventi hanno utilizzato per staccargli il braccialetto d’oro. La vittima ha anche riportato una piccola contusione.

Aggredito a Milano: “Degrado va fermato”

“E’ incredibile che possa succedere una cosa del genere alle 10.45 del mattino in una zona della città così centrale e viva. Personalmente, alla fine, non mi sono fatto nulla ma chi me lo dice che, se non avessi reagito, questi ragazzi non mi avrebbero fatto del male? Voglio dire al sindaco Sala che questo degrado va arginato e fermato. Questa immigrazione disordinata va bloccata a prescindere dall’etnia” ha dichiarato Alviero Martini.