Amanda Knox sarebbe prossima alle nozze. A rivelarlo è un articolo del Seattle Times, che riporta fonti molto vicini alla famiglia.

La 27enne ragazza si è infatti fidanzata ufficialmente con Colin Sutherland, suo coetaneo che la Knox conosce sin dalla scuola media: la notizia è stata confermata dalla stessa Amanda con una mail.

Il ragazzo, che proprio da poco si è trasferito da New York a Seattle, è di professione musicista e compare in molte delle foto che i paparazzi americani continuano a scattare ad Amanda Knox, che sta cercando di rifarsi una vita all’insegna della riservatezza.

Recentemente laureata all’Università di Washington, dopo l’interruzione di quattro anni dovuta al suo periodo di incarcerazione in Italia, la ragazza lavora in una libreria e ha iniziato a collaborare come giornalista freelance con il locale West Seattle Herald.

In ogni caso la vita di Amanda Knox è ancora strettamente legata a doppio filo all’omicidio di Meredit Kercher, morta il 1° novembre del 2007.

La ragazza era stata condannata in prima istanza a 26 anni di carcere insieme all’allora fidanzato Raffaele Sollecito, ma poi la sentenza era stata ribalta in sede d’appello, che l’aveva vista uscire innocente dal processo.

La causa era poi stata riesaminata nuovamente e il 30 gennaio 2014 la coppia di studenti di Perugia era stata condannata per l’ennesima volta a 28 anni e mezzo (Amanda Knox) e 25 (Raffaele Sollecito).

La ragazza però non era presente alla lettura della sentenza, dato che era tornata prontamente in America. D’altro canto la Knox, in attesa della decisione definitiva della Cassazione, prevista per il 25 marzo, ha ribadito che non ha nessuna intenzione di tornare in Italia, non riconoscendo così il corso della giustizia.

Stando al verdetto dei giudici si potrebbe prospettare un lungo processo di tentativo di estradizione, in grado di generare inevitabili tensioni diplomatiche tra gli Stati Uniti e l’Italia.

Impossibile non pensare che una situazione del genere non possa influenzare il futuro matrimonio di Amanda Knox.