E’ una storia a lieto fine, di grande solidarietà. Un imprenditore di Tuglie perde il suo portafogli con 250 euro in contanti, carte di credito, patente, tessera sanitaria e carta d’identità e si rassegna all’idea che qualcuno possa mai restituirglielo. “Ad ora di cena mi chiama un mio dipendente per informarmi che un ragazzo marocchino, proprietario di una bancarella che solitamente sosta nel punto in cui mi è scivolato, dopo averlo ritrovato, me l’ha riportato” ha scritto su Facebook il protagonista di questa bellissima vicenda. “Questo ragazzo si è preso la briga di risalire al mio indirizzo, di mettersi in macchina a sua spese (e non penso che possa aver avuto grandi possibilità economiche), impegnando il suo tempo e facendo 80km solo per restituirmi il portafogli” ha aggiunto.

Perde il portafogli a Lecce

Segno che l’onestà non ha colori né nazionalità . Un gesto di solidarietà che il proprietario di quel portafogli ricorderà per tutta la vita: “Mi sono vergognato profondamente se in qualche momento ho avuto un pregiudizio, se ho giudicato, se ho pensato male, se ho ritenuto lontanamente possibile che l’onestà potesse avere le sfumature di un colore. Il colore della pelle. Ovviamente ho saputo come ringraziare questo ragazzo ma il vero grazie lo devo per la lezione di vita che mi ha dato” ha concluso.