UPDATE 1:00 – alla chiusura dei seggi, ossia alle ore 23:00 del 5 giugno, ad andare alle urne è stato il 62,14 per cento degli aventi diritto al voto. Rispetto alle precedenti consultazioni elettorali, dunque, il dato appare più basso di 5 punti. A Roma ha votato il 57,19 per cento degli elettori; a Milano il 54,67 per cento; a Napoli il 54, 14 per cento; a Torino il 57,19 per cento, a Bologna il 59,72 per cento e a Benevento, uno dei capoluoghi in cui si è votato di più, la percentuale di affluenza è stata del 78,52 per cento.

UPDATE 20:55 – Alle ore 19:00 ha votato il 46,01 per cento degli aventi diritto. Piuttosto bassa l’affluenza a Roma, dove ha votato il 39,39 per cento. Stesso trend anche a Napoli, dove ad andare alle urne è stato il 37,99 per cento. A Milano l’affluenza è stata del 42,44 per cento, a Torino del 41,31 per cento e a Trieste del 42,72 per cento. Per contro, ottimi dati sono giunti da Benevento (58,39 per cento), Bologna (46,44 per cento), Cosenza (54,60 per cento) e Crotone (54,16 per cento).

Arrivano i primi dati sull’affluenza delle elezioni amministrative 2016 che si stanno svolgendo in quasi milletrecento comune italiani per la scelta dei sindaci. Alle ore 12:00 ha votato il 17,99 per cento degli aventi diritto. Il dato che è stato reso noto non include però le comunali che si stanno svolgendo nelle regioni autonome di Sicilia e Friuli Venezia Giulia.

Se si paragona il dato sull’affluenza di queste amministrative 2016 con quelle precedenti, si riscontra sì un dato più alto (in precedenza, allo stesso orario aveva votato il 12, 93 per cento degli aventi diritto) ma soltanto perché questa volta si vota solo nella giornata di domenica 5 giugno e non in due giorni.

I dati sull’affluenza delle elezioni amministrative hanno fatto segnare numeri più alti nei piccoli centri mentre nelle grandi città il ponte del 2 giugno e il tempo relativamente bello di oggi hanno spinto molti a preferire la gita fuori porta.

Se si prende il dato di Roma, ad esempio, alle ore 12:00 l’affluenza si è fermata al 14,12 per cento. Meglio a Milano, con il 15,56 per cento mentre a Torino ha votato il 14,04 per cento e a Napoli il 15,20 per cento degli aventi diritto. Altri capoluoghi, come Cagliari (18,13 per cento), Bologna (19,91 per cento) e Trieste (18,78 per cento) hanno invece fatto registrare dati sull’affluenza più alti della media nazionale.

Da segnalare poi le alte affluenze di Comuni quali Benevento (24,74 per cento), Brindisi (23,02 per cento), Cosenza (23,43 per cento) e Latina (22,36 per cento).