Non è un nome tra i più celebri ma il suo contributo alla scienza è stato fondamentale. Oggi, 13 agosto 2014, ricorrono 200 anni dalla nascita di Anders Jonas Angstrom. Google gli ha giustamente dedicato un doodle.

Angstrom era un fisico, di nazionalità svedese. Viene generalmente considerato tra i fondatori della spettroscopia, cioè la scienza che studia la gamma (spettro) di colori dei quali è composta la luce.

Il nome di Angstrom va collocato direttamente accanto a quello di Isaac Newton, il primo a scoprire lo spettro, nel 1666. Il suo lavoro più noto è del 1868: una ricerca sullo spettro solare, in cui egli dimostrò che il sole contiene idrogeno. Per raggiungere queste conclusioni unì l’uso dello spettroscopio a quello della macchina fotografica. Oggi Angstrom viene onorato nel mondo della scienza usando il suo nome come unità di misura della lunghezza d’onda della luce.