Andrea Lo Cicero nell’occhio del ciclone dopo le accuse mosse da La7. “Ha aggredito una nostra giornalista, Elisa Covelli ed un operatore”, le parole di Myrta Merlino, conduttrice della trasmissione tv “L’aria che tira su La7″, riportate da La Repubblica.

La Covelli sarebbe andata a Nepi, piccolo centro in provincia di Viterbo dove l’assessore allo sport in pectore del Comune di Roma vive, per intervistarlo.

Qui, però, qualcosa sarebbe andato storto. “L’ex rugbista ha aggredito lei ed il nostro operatore. Ora entrambi sono dai carabinieri per sporgere denuncia per violenza privata e danneggiamento perché ha anche rotto una telecamera”, le parole della Merlino.

Lo Cicero si è difeso con un post su Facebook. “In merito a quanto dichiarato all’interno della trasmissione L’Aria che tira su La 7, ci tengo a precisare che la giornalista insieme al suo operatore hanno violato la mia proprietà privata, irrompendo in casa mia senza alcuna autorizzazione del sottoscritto ed invadendo, dunque, la privacy del sottoscritto, della mia famiglia e del mio domicilio”.

“Appreso il fatto ho invitato giornalista ed operatore ad allontanarsi e a lasciare la mia abitazione. A testimonianza che non ci sia stata alcuna aggressione sono stato io per primo a chiamare i Carabinieri. Sto valutando, pertanto, l’ipotesi di sporgere io denuncia”.

Solo qualche giorno fa Lo Cicero si è dovuto difendere dalle accuse per aver pronunciato le espressioni “frocetti” (scritto all’interno della sua autobiografia e “zingari di m…” (pronunciato nel corso di una intervista secondo La Repubblica),