Nonostante si fosse fatta fotografare mentre scattava selfie con i profughi scappati dalla Siria, la Cancelliera tedesca Angela Merkel ha ammesso che non lei personalmente non ospiterebbe mai un migrante nella propria casa. L’affermazione è stata fatta nel corso di un’intervista rilasciata alla Bild, in cui Angela Merkel ha candidamente e sinceramente ammesso di non sentirsi di fare una scelta del genere.

Pur con tutto il rispetto per quelli che lo fanno, è un qualcosa che al momento non riesco ad immaginare“, sono state queste le parole della Cancelliera, che non mancheranno di far scoppiare polemiche soprattutto fra i suoi detrattori in Italia ma anche all’estero. Ma si tratta pur sempre di un’affermazione sincera e come tale va rispettata e soprattutto compresa.

Sempre nel corso dell’intervista rilasciata al quotidiano tedesco Bild, Angela Merkel ha ribadito le linee guida politiche che la Germania sta cercando di perseguire in materia di immigrazione e di accoglienza dei profughi nel Paese. Affermazioni che si sarebbero rese necessarie anche in madrepatria, soprattutto perché il Cdu  - il suo partito di provenienza – avrebbe espresso malumori in merito.

Infine un’altra dichiarazione piuttosto forte della stessa Angela Merkel: “C’è un diritto alla protezione dalla guerra e dalla persecuzione, sancito dalla nostra Costituzione e dalla Convenzione di Ginevra che è valida in tutti i Paesi europei. A quanti non possono reclamare questo diritto dobbiamo dire che devono abbandonare il Paese, per difficile che questo sia per loro“.