Il 17 giugno di 7 anni fà ci lasciava il grande stilista Gianfranco Ferré. Oggi il suo nome è riconosciuto a livello internazionale come uno dei migliori esempi di case di moda che uniscono qualità e stile. Uno stile era caratterizzato da un’identità forte e trasversale, contaminato da culture ed esperienze differenti che si incontrano annullando distanze e proiettando un’immagine sempre rivolta al futuro.

Classe ’44 laureato in Architettura al Politecnico di Milano, Ferré debutta nel settore della moda negli anni settanta, ottenendo un primo successo come creatore di bigiotteria e accessori. Da lì inizia poi a collaborare con nomi già affermati come Walter Albini e Christane Baily.

L’India fu determinante nella sua formazione, paese dove visse e lavorò per diversi anni. Nel 1978 fonda la sua maison, la Gianfranco Ferré Spa e nel 1989 assume la direzione artistica della celebre maison francese Christian Dior.

Nel 1982 crea la linea di abbigliamento e accessori uomo “Gianfranco Ferré”. Nel 1984 crea il primo profumo femminile. Nel 1986 la prima fragranza maschile e la prima collezione “Gianfranco Ferré Couture”. In questi stessi anni viene creata la linea “Gianfranco Ferré Jeans” e viene siglato con la Italiana Manifatture SpA. Nel 1991 invece esce sul mercato il profumo “Ferrè by Ferrè”,fragranza che ebbe grandissimo successo.

Eva Riccobono è stata musa e top model prediletta da Ferré negli anni 2000.