Un’anziana donna è stata trovata morta all’interno della sua abitazione con una ferita da arma da taglio alla gola. La vittima si chiamava Angela Pietrantonio, di 83 anni, originaria di Valenzano, nel Barese, è stata uccisa dal figlio di 51 anni, Nick Brandonisio, il quale – dopo un lungo interrogatorio – ha confessato agli inquirenti l’atroce delitto. Adesso l’uomo è stato fermato con l’accusa di omicidio volontario e si trova nel reparto di psichiatria del Policlinico di Bari.

Anziana sgozzata, trovata nel letto di casa

Non è ancora chiara la dinamica dell’omicidio e per quale motivo il figlio – che viveva da sempre con lei, non essendo sposato – abbia deciso di impugnare un coltello per uccidere la madre di 83 anni. Tra l’altro è stato l’uomo stesso a segnalare la presenza del cadavere della madre all’interno del suo appartamento di Valenzano.

Solo a seguito di un lungo interrogatorio, ha raccontato tutta la verità ammettendo le proprie responsabilità e confessando l’atroce delitto. Come riporta la Gazzetta del Mezzogiorno, il figlio potrebbe averla uccisa in preda ad un raptus o perché stanco di doversi occupare dell’anziana donna: “Conosciamo bene entrambi e sappiamo che il figlio si sforzava di aiutare la madre ma anche lui era in difficoltà per la mancanza di un lavoro stabile” riferiscono i vicini.

Anziana sgozzata, figlio confessa il delitto

L’anziana aveva problemi di deambulazione ed è stata ritrovata, ormai priva di vita, nel letto della sua casa, nel Barese.