Siamo alla svolta sulle indagini del multiplo omicidio nella villetta di Caselle Torinese dove sono stati trovati uccisi gli anziani coniugi Claudio e Maria Angela Allione e la madre di lei, Emilia Dall’Orto. I loro corpi erano stati trovati con segni di diverse coltellate e nell’appartamento non erano stati trovati segni di scasso.

Anche se non indagato, i media stavano ipotizzando un omicidio “in casa” ad opera del figlio, con un alibi di ferro perché quel giorno si trovava con i suoi amici, “Non sono stato io, ero con gli amici. Venerdì ho trascorso la serata in un locale con amici, c’era anche la mia fidanzata, poi siamo tornati a casa e sono rimasto sempre con lei”, aveva dichiarato il giovane. Intanto lui stesso ieri aveva trovato, e consegnato agli investigatori, un guanto e delle tazzine vicino a casa.

Le indagini nelle ultime ore sono state incentrate sul convivente dell’ex domestica dei coniugi Allioni che ha poi confessato.

Decisive le indagini condotte dai carabinieri del Ris.