Gli inglesi lo chiamano ‘King George’ e il suo è un regno nasce nel lontano 1975 anno in cui insieme a Sergio Galeotti fondò appunto il suo marchio. Giorgio Armani ha  sicuramente ha contribuito al fashion system e l’ha, in un certo senso, rivoluzionato .

Uno degli elementi chiave del suo stile, che segnarono la sua fortuna  è stata la giacca, la giacca da donna modellata su quella maschile ma destrutturata, che diventò la divisa delle donne in carriera degli anni ‘70 che necessitavano unire praticità ed eleganza.

Fu un vero e proprio precursore anche di quelle che sono sempre state le esigenze delle persone, i suoi capi hanno voluto essere una risposta alle richieste di chi li indossasse, da un punto di vista della praticità, della raffinatezza, della sobrietà.

Nel 1981 ad esempio intuì la necessità di creare delle collezioni meno costose;  così aprì il marchio Emporio Armani con il celebre aquilotto come logo e la linea denim Armani Jeans, nel 1991 fu la volta della linea fast fashion Armani Exchange, nel 2000 Armani Collezioni e Armani Casa, nel 2004 EA7. Dagli anni’80 iniziò invece a firmare le prime licenze; oggi il nome Armani è impresso anche su due hotel di lusso a Dubai e a Milano nei cui interni regna l’eleganza, la misura, il design minimal, i colori rilassanti e sofisticati che definiscono lo stile Armani e anche sulle insegne del ristorante Nobu.

Nel 2002 viene creata la linea Armani Dolci, che quest’anno celebra San Valentino  con delicatissimo cioccolato extra fondente a forma di cuore ripieno di crema al caffè.

La confezione, realizzata in latta rossa decorata con motivo di piccoli cuori a rilievo e sigillata da un nastro rosso in gros grain con logo bianco a contrasto, contiene 4 praline a forma di cuore e due praline con l’iconica “A” a rilievo.

Completano la collezione dragées, chocolate square e praline, racchiusi per l’occasione in eleganti scatole rosse metallizzate con piccoli cuori a rilievo e cuore lucido sovrapposto.

La collezione è disponibile in tutti i punti vendita Armani/Dolci e su www.armanidolci.com.