E’ una storia quasi surreale quella di una casalinga napoletana che è stata arrestata poiché nascondeva marijuana ed hashish all’interno di un contenitore solitamente utilizzato per il bucato. Una casalinga “pusher”, quasi un’insospettabile, che passava inosservata alle forze dell’ordine e che, dunque, sfuggiva facilmente ai frequenti controlli di polizia. Stavolta, però, alla 47enne di Casalnuovo (Napoli), è andata male visto che le sono stati sequestrati tutti gli stupefacenti – di cui era in possesso – e che, tra l’altro, erano già stati suddivisi in dosi per lo spaccio al dettaglio.

La casalinga “pusher” con 150 grammi di droga

I carabinieri, infatti, hanno fatto irruzione nel suo appartamento e, a seguito di una perquisizione, hanno scoperto tutto. Gli stupefacenti – con grande stupore – venivano nascosti nel recipiente di un detersivo, in un luogo che gli spacciatori difficilmente utilizzano per nascondere il corpo del reato. Nello specifico, la “casalinga pusher” che, come riportano i media locali, non sarebbe nuova alle forze di polizia, è stata trovata in possesso di ben 150 grammi di droga oltre al materiale per il confezionamento e circa 440 euro in contanti.

La casalinga “pusher” già nota alla polizia

Insomma, era tutto pronto per la vendita dello stupefacente fino a quando le forze dell’ordine le hanno guastato la festa.