Dopo gli arresti eccellenti che hanno gettato nella bufera i preparativi in vista dell’Expo 2015 che si terrà a Milano (finiti in cella Angelo Paris, direttore della divisione Construction and dismantling;  Primo GregantiGianstefano Frigerio – che furono coinvolti anche in Tangentopoli nel 1992 – e Luigi Grillo – ex parlamentare Pdl – tutti accusati di aver fatto da tramite tra imprese e politici per condizionare e assegnare appalti in cambio di tangenti).

Sulla questione è ora intervenuto il Premier Matteo Renzi che ieri, a Firenze, durante il gran galà per l’opening del nuovo teatro del Maggio Musicale Fiorentino, ha voluto rassicurare tutti: L’Expo 2015 si farà e sarà un successo. Il Presidente del Consiglio ha dichiarato: “Quando ci sono grandi opere, grandi interventi, grandi iniziative se ci sono problemi con la giustizia si devono fermare i responsabili non le grandi opere“.

LEGGI ANCHE

Expo 2015 biglietti: quanto costano e dove trovarli

Expo 2015 mascotte: alla scoperta di Foody, l’icona dell’evento milanese

Truffa appalti Expo 2015 Milano: bufera in Lombardia dopo le manette al manager