Quella dei parcheggiatori abusivi è senza dubbio una piaga del nostro Paese, soprattutto per le città del Sud. Adesso arriva un’importante novità grazie ad un emendamento messo a punto dall’Associazione dei Comuni italiani che è stata ascoltata alla Camera in merito al decreto legge per la sicurezza urbana il quale consentirà ai sindaci di disporre di più poteri per garantire l’ordine in città, a partire proprio dai parcheggiatori abusivi. Nella proposta – che hanno inoltrato i Comuni – c’è anche il raddoppio delle multe per i parcheggiatori che si servono dei minori nella loro attività illecita. Parcheggiatori, però, che multe non ne hanno mai pagate.

Parcheggiatori abusivi, le multe sono inefficaci

Numeri alla mano, come spesso dichiarato dai sindaci dei comuni italiani, le multe sono del tutto inefficaci: i parcheggiatori abusivi, nella maggior parte dei casi, non hanno nulla da temere. Sono nullatenenti, non hanno case, automobili né conti correnti. Per colpirli, dunque, non servono solo sanzioni pecuniarie ma anche pene più severe, come il carcere, così come chiesto dai Comuni. Il voto dovrebbe arrivare già nei prossimi giorni e i segnali sono tutti positivi. I parcheggiatori abusivi, stando così le cose, potrebbe rischiare fino a 3 anni di reclusione.

Parcheggiatori abusivi, inasprimento delle pene

Tra le città con più parcheggiatori spiccano Napoli, Palermo, Roma, Torino e Milano.