Ieri vi abbiamo parlato dei dubbi che c’erano ancora sulla Presidenza alla guida di Assoporti e dei due candidati, i presidenti dell’Autorità Portuale di Genova, Luigi Merlo, e di Civitavecchia, Pasqualino Monti.

Giunge notizia che i due abbiamo effettivamente proposto di poter dividersi la poltrona.

“Abbiamo deciso di fare ciascuno mezzo passo indietro e di proporre al Direttivo dei porti italiani una scelta innovativa: non due teste per una poltrona, ma due volontà per una strategia comune – affermano i due in una nota -  Un’unica cabina di regia congiunta nella quale la fiducia della maggioranza dei porti in entrambi si traduca effettivamente in operatività a favore del settore. In altre parole ci poniamo entrambi a disposizione della portualità con l’impegno (entrambi senza emolumento, entrambi ugualmente responsabili) di mettere a fattore comune professionalità, conoscenza, contatti, relazioni. Insomma una squadra coesa e forte”.

Questa proposta arriva in seguito alla consapevolezza dello stato di emergenza in cui si trovano i porti italiani.

Ecco perché insieme i due pensano di poter realmente lavorare per una strategia comune che possa aiutare concretamente il settore della nautica.