In queste ore tutto il mondo è stato oggetto di un potente attacco informatico che ha preso di mira “alcuni ospedali britannici e la rete telefonica spagnola” ha fatto sapere il portavoce di Europol. Colpito duramente il Sistema nazionale dell’Inghilterra, alcune aziende spagnole con sede a Madrid e anche, stando alle prime indiscrezioni, alcune università italiane come la Bicocca di Milano. Su alcuni pc, nello specifico, sarebbe apparso un messaggio secondo cui, per poter riaccedere ai pc, bisognerebbe pagare un riscatto di 300 dollari (poi, col passare delle ore, saliti a 600, ndr). Un attacco hacker globale che, secondo la Bbc, avrebbe colpito mezza Europa. Dalla Spagna al Portogallo, dall’Ucraina fino all’Italia.

Attacco hacker, chiedono un riscatto di 300 dollari

Mentre il premier britannico May parla di un “attacco internazionale”, la Polizia postale italiana (tra le migliori al mondo) sta monitorando la situazione nel nostro Paese che, al momento, non ha subito particolari disagi da questo potente attacco hacker. Mille, invece, i computer presi di mira in Russia, così come riferito dalla portavoce del Ministero degli Interni. La Russia, dunque, sarebbe la più colpita. Per la società di sicurezza Veracode, infine, “non era mai successo che così tante società venissero colpite tutte nello stesso giorno”.