In una conferenza stampa il ministro dell’interno del Kenya, Ole Lenku, ha affermato che quasi tutti gli ostaggi sono stati liberati. Sulle esplosioni che avevano fatto pensare ad un suicidio di massa dei terroristi accerchiati nel centro commerciale Westgate di Nairobi, il ministro ha precisato che “I terroristi hanno appiccato le fiamme all’edificio per tentare una manovra diversiva“.

Tuttavia è difficile avere una situazione chiara di quanto stia accadendo. Le forze speciali kenyote hanno tentato un’irruzione all’alba, senza successo. La battaglia ora prosegue piano per piano. Non è ancora certo nemmeno il numero degli ostaggi ancora in mano agli attentatori. Le ultime notizie danno come una decina il numero di persone ancora prigioniere dei terroristi.

L’attacco del gruppo terrorista islamico somalo Shabaab, sferrato sabato 2 settembre, è costato finora 69 morti, 175 feriti e 63 dispersi.

Attacco terroristico Nairobi: la diretta streaming