Tre uomini, due fratelli di 32 e 34 anni franco-algerini e un ragazzo di 18 anni, sarebbero i killer che hanno ucciso 12 persone questa mattina presso la sede del Charlie Hebdo. I tre, secondo il quotidiano francese Le Point, sarebbero stati identificati grazie al ritrovamento di documenti recuperati nella Citroën C3 usata per fuggire dal luogo dell’attentato.

Secondo Liberation i tre sarebbero stati addirittura già arrestati a Reims, città che dista 130 km da Parigi, grazie a un’azione tempestiva delle teste di cuoio francesi. A sole otto ore di distanza dalla carneficina del Charlie Hebdo dunque le forze dell’ordine francesi avrebbero già in mano i colpevoli anche se non è ancora stata confermata da fonti istituzionali la notizia dell’arresto.

Stando alle ultime notizie il terzo uomo, il più giovane, avrebbe filmato l’intera azione terroristica avvenuta questa mattina presso il settimanale Charlie Hebdo.

uccisione poliziotto charlie hebdo

Uccisione poliziotto attentato Charlie Hebdo