Dopo l’attacco al Parlamento di Londra avvenuto ieri, non si sono fatte attendere le reazioni da parte dei sostenitori dell’Isis sul web. La rete, infatti, pullula di reazioni esaltate ed esaltanti di persone che sostengono la linea del terrore dello Stato Islamico dell’Iraq e della Siria, celebrando l’accaduto come vendetta per i radi a Mosul.

A riportare la notizia è Rita Katz, direttrice di Site, portale che si occupa del controllo delle attività jihadiste nel mondo social. “L’attacco di oggi – spiegano su Site – per cui nessun gruppo terroristico ha finora avanzato alcuna rivendicazione, ricorda nelle modalità precedenti azioni di Isis rammentando come l’uso di veicoli e di un coltello segua le istruzioni emesse da Isis per effettuare attacchi nel mondo in mancanza di armi o sistemi più sofisticati”.

Site ha ricordato diversi precedenti – rivendicato in un secondo momento dall’Isis – con un modus operandi concettualmente simile, come Nizza del 14 luglio 2016, in cui un terrorista uccise 86 persone sulla via Promenade des Anglais di Nizza investendole con un camion. Successivamente l’attentatore è stato freddato. Anche altri attentanti simili sono quello del 19 dicembre scorso, in un mercatino natalizio di Berlino, con protagonista il tunisino Anis Amri che alla guida di un camion rubato investì e uccise 12 persone. O, ancora, il 28 novembre scorso l’attentato alla Ohio State University negli Stati Uniti in cui uno studente ha investito alcuni passanti e poi, armato di coltello, ha ferito diverse persone.