Attentato contro l’ambasciata francese a Tripoli, capitale della Libia. Sono rimaste ferite due guardie.

L’11 settembre 2012, sempre in Libia ma a Bengasi, era morto l’ambasciatore americano Christopher Stevens e tre funzionari della sede diplomatica. Al tempo l’attacco era stato organizzato da un gruppo di manifestanti che protestavano contro un film blasfemo sulla vita del profeta Maometto prodotto negli Usa. Anche se alla base di tutto c’era l’odio contro l’America e la vicinanza alle proteste scaturite nel vicino Egitto.