Lunghi minuti di paura per un aereo che letteralmente perdeva i pezzi. Malpensa, pomeriggio del 12 agosto. Un velivolo della compagnia inglese EasyJet decolla diretto verso Lisbona. Poco dopo dalla torre osservano lo staccarsi di un foglio di lamiera dal rivestimento di uno dei reattori, quello sull’ala sinistra. Scattano le procedure di emergenza, entrambe le piste vengono chiuse. Il pilota compie la manovra di ritorno e atterra. Ma subito dopo il touch down, durante la frenata, un altro pezzo della copertura del motore si stacca. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito; resta lo spavento.

Lo scalo è rimasto chiuso per circa mezz’ora; due aerei previsti in atterraggio sono stati dirottati verso Linate e Torino. In serata le scuse della compagnia.