Un Airbus A320 dell’Alitalia ha dovuto effettuare, nella serata di ieri 29 settembre, un atterraggio d’emergenza all’aeroporto di Fiumicino. L’ aereo, proveniente da Madrid (volo Az 063), ha avuto un’avaria al carrello ed ha toccato terra alle 20:40 nell’aeroporto romano, piegato su un fianco, senza però finire fuori pista grazie alla bravura del comandante del volo con oltre 15.000 ore di volo all’attivo in Alitalia (come specificato in una nota del gruppo) e una precedente esperienza come pilota militare .

I soccorsi sono stati immediati, e dei 151 passeggeri a bordo, fortunatamente, nessuno ha riscontrato ferite o traumi nonostante il velivolo avesse tentato più di una volta l’atterraggio, senza riuscirci. Per favorire la manovra, sulla pista è stata cosparsa della schiuma. Alitalia ha poi offerto dei taxi ai passeggeri di Roma per tornare a casa, mentre quelli non residenti nella Capitale sono stati accompagnati in albergo. I passeggeri hanno fatto i complimenti al comandante per l’atterraggio, compiuto solo con due carrelli su tre.

L’Agenzia Nazionale per la sicurezza del volo ha disposto l’apertura di un’inchiesta. Due investigatori sono stati inviati per svolgere un sopralluogo.

(Foto by InfoPhoto)