Al rientro dalle vacanze estive, lavoratori e studenti avranno a che fare con una sorpresa alquanto scomoda. Pur se leggermente – dello 0,61 per cento di media – biglietti e abbonamenti per metro nelle tratte interurbane, mensili e biglietti integrati di treni regionali e pullman provinciali, subiranno un lieve aumento.

Questa la decisione presa dalla Regione e che entrerà in vigore proprio dal 1° settembre 2014. Il via era già stato dato a inizio agosto dalla giunta Maroni ma fino ad ora non era ancora stato pubblicato nulla a riguardo.

Per le line della metro e quelle su gomma di Atm in provincia, l’aumento dei prezzi riguarderà solo chi percorre le tratte che escono dai confini cittadini (con una spesa che varia dai cinque centesimi per le tratte da una zona e mezza ai quattro euro per gli annuali su tutta la rete), mentre per chi viaggia in treno la spesa prevista sale di circa un euro in più per gli abbonamenti mensili e biglietti integrati. Nel frattempo anche Atm e Trenord iniziano ad aggiornare i propri siti con i dovuti adeguamenti.

photo credit: ev0ev0 via photopin cc