Una donna italiana di 39 anni rischia l’ergastolo dopo essere stata fermata – domenica scorsa all’interno dell’Aeroporto internazionale di Melbourne – dalla Forza di frontiera australiana che l’ha sorpresa con 5 kg di cocaina all’interno di un bagaglio.

Australia, controlli della polizia di frontiera

I militari, infatti, hanno controllato il suo bagaglio che aveva imbarcato da un volo partito da Roma e diretto proprio in Australia: durante il passaggio di una delle sue borse ai raggi X, era stato notato un doppio fondo assemblato con un pannello di legno compensato. La donna, insomma, avrebbe cercato di occultare 5kg di cocaina che, invece, non sono passati inosservati nel corso dei controlli in aeroporto.

Australia, la donna è stata arrestata

All’interno del suo bagaglio – controllato dalla Forza di frontiera australiana – sono stati rivenuti diversi pacchetti che, stando alle prime analisi effettuate, conterrebbero 5 kg di cocaina per un valore complesso di circa 770mila euro.

Australia, adesso rischia l’ergastolo

La donna, un’italiana di 39 anni, è stata immediatamente arrestata e si è già presentata dinanzi al tribunale di primo grado nella quale è imputata di importazione e possesso di una “quantità commerciale di droga soggetta a controllo di confine”. Un reato per il quale, in Australia, si rischia la pena massima dell’ergastolo.