L’Italia potrebbe non essere il Paese migliore del mondo è vero, ma la bizzarra notizia politica che proviene dall’Australia potrebbe far riconsiderare il prestigio della nostra nazione in tutto il mondo.

Matt Canavan, ministro delle Risorse federali del governo australiano, ha infatti recentemente annunciato la volontà di dare le dimissioni per un motivo alquanto eccentrico: ha infatti scoperto di avere anche la cittadinanza italiana, e secondo la Costituzione del suo Paese non possono essere eletti in Parlamento persone con più di una cittadinanza.

Nato nel Queensland, Canavan ha fatto questa sconcertante scoperta solo di recente: “Mentre sapevo che mia madre era diventata cittadina italiana, non avevo idea di esserlo diventato anche io, né tanto meno ho mai chiesto di diventarlo. Fino alla scorsa settimana, non avevo idea di esserlo”.

La madre è infatti di origini italiane, e a sua insaputa ha richiesto la cittadinanza tricolore anche per il figlio, oltre che per sé. Quello di Canavan però non è un annuncio bislacco, in quanto recentemente due senatori (i vice leader del Partito Verde Scott Ludlam e Larissa Waters) si sono dimessi proprio perché aventi la doppia cittadinanza.

Proprio questa notizia aveva spinto Maria Canavan a contattare il figlio e a rivelargli la verità. Tuttavia, dopo alcune verifiche, il governo ha appurato che il ministro non ha violato la Costituzione, in quanto la registrazione è avvenuta a sua insaputa e senza il suo consenso.

Si tratta in ogni caso di un problema importante, stando alla demografia del Paese: in Australia infatti la percentuale della popolazione nata all’estero è del 28%, stando agli ultimi dati.