Grave incidente quello occorso a un pullman di pellegrini italiani che stava viaggiando su un tratto dell’autostrada A2 a circa 70 km da Vienna, in Austria.

Intorno alle 12 di ieri il mezzo, che trasportava 46 turisti friuliani tra i 40 e i 50 anni provenienti da Udine Gorizia e Cividale, avrebbe tamponato un tir che si era fermato per un guasto.

Il pullman era partito in mattinata da Goriza alla volta della Polonia, e dopo aver attraversato la Slovenia si era immesso sulla A2, dove poco prima del suo arrivo si era già avuto un altro incidente.

Il terribile impatto con un tir, nella zona della diga di Grimmenstein/Seebenstein, ha richiamato sul posto ben 24 ambulanze e un elicottero, accorso a trasportare i feriti più gravi negli ospedali disponibili della capitale austriaca.

Per estrarre alcuni dei feriti intrappolati nell’autobus, che in tutto sarebbero 36, è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco. Quattro dei pellegrini sarebbero rimasti feriti in modo piuttosto grave sono stati trasportati in strutture specializzate, come ha confermato la Farnesina, che si è già attivata per fornire l’assistenza del caso.

Particolarmente gravi anche le condizioni del guidatore del tir, che a causo del tremendo impatto è stato sbalzato fuori dall’abitacolo e ha riportato ferite serie. In seguito all’incidente la strada è rimasta interrotta per diverse ore.