L’autostrada A4 ha fatto da sfondo a diversi incidenti gravi, questa mattina. Tutti avvenuti nell’arco di due ore, fra le 8.30 e le 10.30.

Il primo schianto è avvenuto alle ore 8:30, all’altezza dell’area di servizio di Fratta, fra Portogruaro e Latisana. Un furgone è andato a sbatter contro un mezzo pesante, mentre il conducente del furgone è rimasto incastrato, privo di conoscenza, fra le lamiera del mezzo in seguito all’impatto. I soccorsi del 118, Vigili del Fuoco e Suem di Portogruaro hanno liberato la persona, un 39enne moldavo di Mestre, ora ricoverato presso l’ospedale dell’Angelo con trauma a cranio e torace.

Un secondo schianto è avvenuto verso le 10: un’auto si è schiantata contro un tir nel tratto fra San Stino e Portogruaro, poco prima dell’uscita di Portogruaro vers Trieste. Le persone coinvolte hanno avuto solamente ferite di lieve entità.

Il terzo incidente è avvenuto solo dieci minuti dopo, fra due tir che si si sono scontrati leggermente ma fermandosi poco dopo l’impatto, andando a scongiurare possibili conseguenze più gravi. Ovviamente ne ha risentito la fluidità del traffico, in direzione Venezia.

L’ultimo incidente, il più grave, è avvenuto sempre fra San Stino e Portogruaro ed è causa del primo. Un’automobile è andata ad impattare contro un mezzo pesante sullo svincolo di San Stino, attualmente chiuso. L’auto, in coda a causa dell’incidente delle 8:30, è andata ad infilarsi sotto un mezzo pesante e il conducente è morto.