Francesca Marchisio crea la collezione Sacaporter, legata al viaggio, al comfort, a giochi di reversibilità.

Diplomata all’istituto Marangoni, vince il premio Max Mara nel 2001 a Riccione.

Nel 2007 vince il premio Next Generation di Camera Nazionale della moda italiana e nel 2010 inizia il suo viaggio con la collezione SACAPORTER by Francesca Marchisio.

Seamless couture” è la soluzione sperimentata mixando tagli al vivo e rifiniture artigianali con gros-grain, per un risultato di estrema leggerezza e apparente semplicità.

Ogni capo presenta un lato passpartout, giocato su materiali ton sur ton o bicolor e un lato emozionale fatto di stampe a fiori laccate o pigmentante su basi tinto filo d’ispirazione maschile.

Sacaporter propone un dress-code facile e contemporaneamente originale: caban e blouson sono abbinati a semplici abiti e tuniche; tutto è reversibile e sfoderato e nasconde sempre una seconda anima.

Ad esempio un mix  di top + gonna o abito + caban può essere interpretato in 4 versioni diverse secondo il mood del momento: più minimal verso tinta unita, o più ironico verso la stampa laccata.

Le linee dritte e geometriche reinterpretano un gusto informale e raffinato rievocando un certo mood anni sessanta, mentre i volumi sono definiti da tessuti strutturati quali double in lana e neoprene.

La ricerca stilistica per la stagione FW13 raggiunge il suo equilibrio nel carattere ambivalente di ogni capo: compromesso tra volubile femminilità  e modularità funzionale.