È successo di nuovo. Un altro caso di violenze sui più piccoli si è verificato nel nostro paese, questa volta ad Avellino, e il caso sta scuotendo l’opinione pubblica locale e nazionale. Ad essere finita agli arresti domiciliari è una donna di 58 anni, maestra di asilo presso una scuola materna.

La donna è accusata di essere stata violenta con i suoi alunni in numerose occasioni. La polizia di Avellino ha quindi eseguito una misura cautelare nei suoi confronti e ha proceduto con gli arresti domiciliari.

L’insegnante della scuola materna ora si trova agli arresti domiciliari e dovrà rispondere delle pesanti accuse che le sono state rivolte da parte di molti genitori preoccupati, che hanno presentato varie denunce nei suoi confronti, per comportamenti violenti e lesivi dell’integrità dei piccoli, sia a livello fisico che morale. Delle condotte lesive che sarebbero continuate in maniera reiterata e abituale.

I bambini vittime delle violenze della loro maestra di asilo ad Avellino hanno un’età compresa tra i 3 e i 5 anni. Le indagini sono attualmente portate avanti dalla Squadra mobile locale. Gli agenti avrebbero a loro disposizione numerose prove del comportamento aggressivo della donna, che rivolgeva strattoni e schiaffi ai bimbi, oltre all’utilizzo di un linguaggio minaccioso.