“Avvelenate il cibo nei supermercati iniettandoci il cianuro”, questo il nuovo appello dell’Isis rivolto ai lupi solitari. Contenuto nella terza parte di un “manuale” rivolto ai jihadisti, contiene nuove pericolose indicazioni. Il sedicente Stato islamico, dunque, avrebbe annunciato di voler cambiare strategia: basta attentati nelle piazze con centinaia di morti (basti pensare alla strage di Barcellona sulla Rambla). La strategia del terrore e dell’orrore si potrebbe spostare nei supermercati: una pratica che, se messa in atto, potrebbe avere conseguenze devastanti.

A riferire del vademecum è ancora una volta il Site che monitora le comunicazioni dei membri dell’Isis. Nelle ultime ore, tra l’altro, il sedicente Stato islamico ha lanciato sollecitazioni per altri attacchi in Europa, Russia e Usa; massima allerta in Italia e soprattuto in Vaticano, considerato obiettivo sensibile per la presenza del Papa. Al lavoro l’intelligence italiana che, in tutti questi mesi, è riuscita a cacciare dal nostro Paese tutti quei soggetti ritenuto socialmente pericolosi. Una buona attività di prevenzione che, fino ad ora, ha evitato tutti i potenziali attacchi terroristici in Italia.

È bene ricordare che il 24 agosto scorso l’Isis – in un altro appello – aveva chiesto ai lupi solitari di attaccare Italia, Belgio e Danimarca utilizzando ancora una volta i veicoli per causare le stragi.