E’ agghiacciante la storia di un ragazzino che fin da 15 anni ha cominciato a vendere droga per aiutare la mamma a pagare le bollette, dopo che era stata abbandonata dal marito. Erano disperati e così il piccolo, adesso 18enne, ha deciso di darsi da fare per dare una mano alla madre in difficoltà. Il giovane lo ha detto senza mezzi termini davanti al giudice che ha comunque convalidato il suo arresto disponendo i domiciliari in attesa che inizi il processo.

Vende droga da quando ha 15 anni

L’unica via più semplice, più veloce, per pagare le bollette di casa, dalla luce all’acqua, era quella di spacciare. La madre, però, non sapeva nulla, era all’oscuro di questa decisione del figlio che gliel’ha tenuta nascosta per anni. “Ho iniziato a spacciare tre anni fa, quando ero ancora minorenne. E chiedo scusa per quello che ho fatto ma dovevo aiutare la mamma” ha detto il ragazzo raccontando al giudice la loro difficile situazione familiare. Il giovane è stato beccato dalla Squadra Mobile di Brescia nel corso di alcuni controlli per arginare il preoccupante fenomeno della vendita di droga nelle scuole. “Non ho mai spacciato a scuola né venduto marijuana a minorenni, sempre a gente più grande di me” ha precisato.

Trovata droga nella sua casa

Con un mandato di perquisizione, gli agenti hanno trovato marijuana, materiale per il confezionamento e un bilancino di precisione all’interno della sua stanza.