Ci sono aggiornamenti sulla vicenda delle Baby squillo dei Parioli (quartiere di Roma), vicenda che scoppiò diversi mesi fa ormai. La madre di una delle ragazze coinvolte è stata infatti tratta in arresto dai carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Montesacro, dopo che la Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso e ha reso definitiva la sentenza di condanna in precedenza emessa dalla Corte di Appello di Roma. La donna era finita a processo con l’accusa di prostituzione minorile aggravata. La sentenza è ora passata in giudicato per cui la Procura generale della Repubblica presso la Corte d’Appello della Capitale ha emesso l’ordine di esecuzione per la carcerazione.

La donna che oggi è stata arrestata in esecuzione della condanna definitiva ha 46 anni, è romana e i carabinieri che hanno indagato avrebbero accertato che fosse a conoscenza del giro di Baby squillo in cui era finita la figlia, favorendone l’attività e percependone anche parte dei guadagni prodotti dalla ragazzina. La donna era stata arrestata una prima volta nell’ottobre del 2013 e adesso dovrà scontare la pena di sei anni che le è stata definitivamente inflitta, e lo farà presso il carcere romano di Rebibbia. Oltre alla condanna, i giudici hanno applicato, quale pena accessoria, la perdita della podestà genitoriale nei confronti della figlia.

Lo scandalo delle Baby squillo dei Parioli, scoppiato appunto nel 2013, ha visto coinvolti numerosi personaggi piuttosto facoltosi della Roma bene. Persone che erano disposte insomma a pagare cifre piuttosto alte per trascorrere qualche ora in compagnia di due ragazze che all’epoca dei fatti avrebbero avuto rispettivamente quattordici e quindici anni.